Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lagos: i nuovi miliardari ora abitano qua

Per il made in Italy che esporta il lusso, la mappa dei paperoni del mondo è uno strumento di una certa utilità. Chi la consulta regolarmente non si stupisce più di fronte alla concentrazione di miliardari nei Paesi emergenti, dagli Emirati alla Cina, dal Messico all'India. Eppure, anche la fotografia 2.0 zero della ricchezza è superata: in quella 3.0 le pepite d'oro sono nei nuovi emergenti. In Africa per esempio. A cominciare dalla Nigeria. Avete mai pensato di investire a Lagos?


Cuore nevralgico del business, la megalopoli di Lagos ospita il 61% dei milionari nigeriani (al tempo della lira, li avremmo chiamati miliardari). Che, sorpresa, sono 15.700. E sono pronti a crescere del 44% nei prossimi sei anni. Quanto all'elite scelta dei super-super paperoni, quelli con una cassaforte da più di un miliardo di dollari, la Nigeria può contare su una squadra di cinque, compreso l'asso Aliko Dangote, l'uomo più ricco di tutta l'Africa.

I conti arrivano dal think-tank sudafricano "New World Wealth". Che alla nostra attenzione porta anche un altro dato interessante: nel 2013 il Pil del Sudafrica, la prima economia del continente nero, era di 320 miliardi di dollari; quello della Nigeria di 295 miliardi. E quest'anno è previsto il sorpasso. Significa che anche la classe media nigeriana si fa interessante.

Quasi diecimila milionari tutti concentrati in una sola città: quante borse, quanti abiti, quanti marmi, quante bottiglie di Sassicaia potrebbero comprare?