Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Bancari, ingegneri, geologi: ecco il Paese delle nuove assunzioni

C'è un Paese dove gli stipendi quest'anno cresceranno del 6%. Dove il 53% dei dipendenti riceverà un bonus e dove il 43% delle aziende (cioè una su due) è pronto a fare nuove assunzioni nei prossimi dodici mesi.  E' un Paese dove gli stranieri sono più che benvenuti, perché portano competenze strategiche ed esperienze di mercato che qui mancano.

Questo Paese cerca esperti di finanza, ingegneri, ma anche geologi. Di chi stiamo parlando?


Questo Paese si chiama Cina. 

Al gigante asiatico che vuole riconvertirsi da fabbrica del mondo low cost a Paese economicamente avanzato, prima di tutti servono esperti del comparto servizi. Nelle banche commerciali del Paese, che aprono nuove filiali a un ritmo impensabile dalle nostre parti, gli stipendi ufficialmente crescono del 15%, uffciosamente molto di più. La fame di energia del Paese cerca geologi per individuare nuovo giacimenti e ingegneri per costruire e gestire le piattaforme offshore.

Se avete i titoli di studi richiesti, però, è bene che vi affrettiate. Sarete sempre meno i soli a bussare alle porte della Cina. L'agenzia inglese di recruiting Hays, parecchio attiva sul campo, ammette già un interesse crescente verso l'opzione cinese da parte dei professionisti europei sottopagati in patria. A dispetto della poca libertà politica e del tanto inquinamento. E questo significa che nel curriculum di chi si candida comincia a diventare gradita la conescenza di un po' di lingua di cinese  e qualche anno di esperienza internazionale.

  • marco |

    insomma ecco la scoperta dell’acqua fredda…
    ma per favore.. basta con queste ovvieta.
    quello cinese è il mercato più chiuso agli occidentali… che sono a malapena tollerati come turisti figuriamoci a lavorare

  Post Precedente
Post Successivo