Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Esportatori made in Italy, mai pensato alla mossa del cavallo?

Negli scacchi, il cavallo è l'unico a non fare un movimento lineare. Il cavallo, a un certo punto, scarta. Devia dalla via retta. Ecco, forse le nostre imprese che esportano le eccellenze del made in Italy dovrebbero fare lo stesso.

Mi spiego. Gli ultimi dati di Federalimentare confermano un trend noto anche per altre categorie: la domanda interna cala, l'export cresce. Dunque l'export è una risorsa fondamentale. Naturalmente le nostre esportazioni sarebbero più alte se non ci fosse la contraffazione, a rubare fette di mercato. C'è qualcosa che si può fare, nell'attesa che i controlli si facciano più efficaci e la normativa sul "Made in" decolli? Sì: si può fare la mossa del cavallo.


Qualche settimana fa, la Rai ha trasmesso un servizio giornalistico in cui si dava conto di quanto alto sia il danno per il made in Italy causato dalla contraffazione nei supermercati del Canada. La telecamera correva nel reparto frigo: le confezioni di Parmigiano erano tutte "parmesan cheese", cioè non fatte in Italia. Ai consumatori canadesi che ne mettevano un pacchetto nel carrello, l'intervistatore chiedeva: "Lo sa che quello che sta comprando non è un prodotto italiano?". La candida risposta era sempre: "Oddio no, io lo compravo pensando che fosse italiano. Mi piace il cibo italiano".

Quello che mi ha sorpreso, di questo servizio, era la quantità di acquirenti caduti nel tranello: sprovveduti, questo sì, ma decisamente tanti e interessati al Made in Italy. Mi sono detta: i produttori italiani di Parmigiano dovrebbero segnarsi il nome di quel supermercato. Non per fargli causa. Ma per inondarlo di confezioni. Ne venderebbero un scacco. I contraffattori canadesi sono ottimi annusatori di business, vanno là dove sanno di avere un mercato. E non stiamo parlando di bancarelle abusive, ma delle pricipali catene mondiali della grande distribuzione.

Mai pensato di inseguire i contraffattori, per mettere nello stesso scaffale anche gli orginali? Nulla vieta di far loro causa subito dopo.