Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La sindrome di Stoccolma a Berlino

È un po' come Coppi e Bartali. La Juve e il Toro. Se c'è un'eterna rivale da battere, per l'Italia che va all'estero, quella è la Germania. Loro sono i primi della classe, noi quelli che inseguiamo. Quelli che "se avessimo lo stesso Sistema Paese, con la nostra creatività li avremmo già battuti". (Più o meno: loro esportano per 1.400 miliardi, noi per 501: sarà mica solo il Sistema Paese…)


Poi uno incontra un esperto di import-export di té, che ha un'associazione che aiuta le aziende italiane a rifornirsi di materia prima. Le foglie migliori, si sa, provengono dalla Cina. E capita così di scoprire che il té cinese, noi, lo compriamo dalla Germania. Nemmeno ci proviamo, a fare di meglio. A strappare condizioni migliori e a importare direttamente alla fonte.

Per carità, i té cinesi pesano quanto spiccioli, sulla nostra bilancia commerciale. Ma se non è sindrome di Stoccolma questa…

  • Paolo |

    Germania e Italia =
    La Juve e il Toro =
    Ricchi e Poveri .

  • edmondo |

    …Coppi e Bartali se le davano di santa ragione….il Toro, storico, glorioso e ammantato di fascino letterario, oggi non può reggere il confronto con i cugini…anche perchè ultimamente è pure retrocesso in seconda serie….calzante parallelismo con il nostro sistema industriale. Con la differenza che i tifosi del Toro uno sceicco arabo lo vorrebbero eccome(!), nel settore industriale facciamo quelli con la “puzza sotto il naso” e ci ostiniamo a difendere l’Italica bandiera….

  Post Precedente
Post Successivo